SCINTIGRAFIA PARATIROIDEA

 

La scintigrafia paratiroidea è un esame simile alla scintigrafia tiroidea, che permette di visualizzare sia la tiroide che le paratiroidi dando informazioni sia funzionali che anatomiche su queste 4 ghiandole.

Questo esame ha una durata complessiva di circa 4 ore.

Tracciante utilizzato: 99m Tc Sestamibi, 99m Tc pertecnetato.

È basata sulla valutazione della captazione del tracciante (Tc-99m Sestamibi) da parte del parenchima tiroideo e paratiroideo. La captazione del tracciante da parte dei due parenchimi ghiandolari è caratterizzata da un wash-out differenziale che risulta più rapido per quanto riguarda la tiroide mentre appare rallentato a carico del tessuto paratiroideo iperplastico e adenomatoso. Poiché talvolta i noduli tiroidei possono avere un comportamento simile al tessuto paratiroideo per quanto riguarda la ritenzione del radiofarmaco, può rendersi necessario il completamento dell'esame mediante la valutazione morfo-funzionale della tiroide con la somministrazione di 99m-Tc pertecnetato.

Principali indicazioni cliniche sono la valutazione, in pazienti con diagnosi clinica diiperparatiroidismo, di: sospetti adenomi paratiroidei,sospette paratiroidi ectopiche, sospetta iperplasia delle paratiroidi.

I pazienti candidati ad eseguire l'indagine scintigrafica dovranno avere eseguito in precedenza il dosaggio sierico di PTH, Ca e P ed ecografia tiroidea.

L'indagine è composta da due fasi (precoce e tardiva) intervallate fra loro da circa 3 ore di attesa per permettere il wash-out del radiofarmaco da parte della tiroide (nel caso di iperparatiroidismo secondario, dato il wash-out più rapido da parte del parenchima paratiroideo, si preferisce acquisire dopo 2-2,5 ore). 

 

Realizzato da Filippazzo Servizi